La trappola del Sì

Il Sì esplicito è un’imposizione femminista di sublime luciferina doppiezza.
Vien fatto credere che con il Sì il maschio sia garantito e possa viaggiare tranquillo.
.
Ma come si è visto, ciò è falso alla radice, perché la femmina non risponde delle sue parole e dei suoi gesti neanche per un minuto, non è vincolata a nessuna parola data.
.
A cosa serve dunque il Sì? Qual è il fine di questa imposizione femminista?
.
– imporre al maschio la distruttiva mortificazione del mendicante manifesto, costringendolo ad infliggersi una sanguinosa umiliazione proprio là, nel momento supremo, ad autocastrarsi alle porte del Sancta Sanctorum.
– in assenza (ed è ciò che sarà nel 99.8% dei casi) trasformare tutti gli incontri in altrettanti stupri formali precostituiti così da poterli agitare come minaccia e insuperabile ricatto e granitica base di denunce con destinazione rovina e galera.
– aumentare il numero delle violate (alla fine il 100% delle FF) da inserire nelle statistiche della demonizzazione antimale.
– far credere che le DD siano vincolate ad una qualsiasi impegno, che la loro parola abbia valore come quella degli UU, che si assumano la responsabilità di ciò che fanno.
– gettare l’ombra della violazione universale su tutta l’umanità passata, dannando alla fucilazione morale i maschi di tutte le generazioni trascorse dai tempi di Homo Erectus, fino alla nascita – agognata – della Civiltà Femminista.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: