Centomila casalinghi

Mantenuti o sfruttati?

Casalinghi: quota cento-mila

La domanda è lecita se si osa applicare ai maschi quel che da sempre si applica alle femmine, le quali, se e in quanto casalinghe, vengono da sempre compiante come segregate e sfruttate dal maschio battifiacca  e parassita.
.
Come si potrà dire di essi che …lavorano senza retribuzione, novelli schiavi reclusi tra le mura domestiche, agli ordini della Padrona che, a fine mese, sbatte lo stipendio sul tavolo gridando: ” Sono io che vi do da mangiare qua! Qui comando io!”
.
Vuoi vedere che questa volta, giacché le parti sono invertite, deve essere rovesciato anche il giudizio e perciò si debba dedurne che sono mantenuti, garantiti e protetti? Che non sono schiavi ma redditieri?
.
Sì: questa è l’interpretazione corretta. A parti invertite va invertito il giudizio. Vedi qui per averne lumi.
.
Ne è passato di tempo da quando il coraggioso Fiorenzo Bresciani promosse la nascita dell’ASUC. Erano quattro gatti. Pionieri.
.
Ora il fenomeno sta diventando di massa ed è ragionevole porsi qualche domanda. Questa per prima: data l’equazione dei sessi (f=100 m=50) quale può essere il prestigio, il valore di un uomo per la partner che al 100 biologico somma quel 50 che dovrebbe invece accreditarsi lui?
.
Domanda cruda, che evoca una risposta amara, cinica e dissolutrice. Potenzialmente devastante. Tanto che – a suo tempo – non osai porla al simpatico Fiorenzo.
.
Un uomo che guadagna quanto la partner vale la metà di lei, se guadagna meno di lei vale ancor meno. Se non guadagna niente non vale niente.

Non è colpa mia. E’ Darwin.
.
Certo… sarebbe bello se il mondo fosse diverso da come è. Invece…

2 Responses to Centomila casalinghi

  1. RDV ha detto:

    Considerazione ineccepibile. Strisciare o volare, cmq condannati. Dunque, visto che abbiamo le ali …voliamo.
    .
    Condanna per condanna, tanto vale subire quella riferita all’esercizio della polarità maschile.
    .
    Passo ulteriore sarà il prescindere dal giudizio e dalla conseguente, inevitabile, condanna.
    .
    Intendiamoci: questa è roba da superuomini.
    .
    Accadrà che da qui in avanti le DD, madri, partner e figlie comprese, verranno ad orinare sulla nostra tomba?
    .
    Non avrà importanza.
    Il super-uomo si valuterà da sé. Risponderà solamente al Lògos.
    .
    Quello sarà il vero “Giudizio Finale”.
    .
    Il resto sarà sentito, vissuto e valutato per ciò che è: deiezione biodegradabile. Transeunte.

  2. armando ha detto:

    tutto vero, tutto tremendamente lucido! Il che mi porta però ad affermare che un maschio non può e non deve accettare, se non per periodi brevi ed obbligati, una situazione in cui sia lei a guadagnare e lui a fare il casalingo. A parte la questione orgoglio di cui all’articolo precedente (che tuttavia è importante perchè siamo figli della nostra cultura, e questa non è nata a caso ma si è modellata sulla fisiologia e sulla psicologia dei due sessi), un uomo deve sapere che non ha scampo. Se lavora lui solo relega la moglie ai fornelli, se non lavora fa il mantenuto. Il suo reddito è reddito familiare, quello della moglie personale (anche da quì, dal non poter disporre solo per sè del proprio reddito, il lamento femminile sull’uomo che non guadagna). E allora, visto che il maschio finisce comunque sotto accusa, meglio essere accusati di sessismo e maschilismo, piuttosto che di parassitismo. un po’ di orgoglio ci vuole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: