Liberazione dei sentimenti e delle passioni? Voilà!

La leccornia è servita

È noiosissimo, ma bisogna ricordare di nuovo una delle tante meravigliose conquiste del femminismo. La liberazione dei sentimenti e delle passioni, la liquidazione del bigottismo, del controllo sociale sugli affetti. La valorizzazione delle pulsioni, la nobilitazione delle relazioni in ogni ambito, in ogni contesto.

La libertà, finalmente, dopo millenni di repressione e controllo sui sentimenti spontanei delle donne e degli uomini esercitato dal patriarcato etc.

Per “implementare” quella grande conquista, in varie aziende USA è stato adottato un regolamento che vieta, pena il licenziamento, la semplice instaurazione di legami affettivi interni (oggi negli USA, domani altrove, come sempre).

In applicazione del quale è stato liquidato l’A.D. della McDonald’s, Steve Easterbrook. Regolamento che egli aveva firmato e sul quale forse dissentiva, ma forse no.

Questa è la libertà dei sentimenti in versione femminista.

Sandwich confezionato come da ricetta. Vi è piaciuto?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: