38 anni dopo

Oltre l’inconcepibile e oltre ancora…

Sposato, si fa un’amante, si divertono e si salutano. Ne resta incinta ma non avvisa il padre né subito né dopo. Il figlio rivendica la paternità dopo 38 anni esigendo un “risarcimento”. Dal padre, non eventualmente dalla madre, che tacque per decenni.

Il padre, ignaro da sempre, dovrà pagare il “danno”: 70 mila Eu

Sentenza, dice l’avvocato, conforme alla giurisprudenza consolidata. Lo sappiamo.

Se lo segnalo a Giorgio, amico filofemminista grillino, mi risponde: “Non va bene certo, ma sono casi particolari. E poi bisogna considerare tutti quei padri che se ne fregano dei figli e delle condizioni in cui lasciano le povere madri…”

Se lo segnalo a Sebastiano, vecchia conoscenza, iscritto a Fratelli d’Italia, mi risponde: “E’ ovvio, magistratura comunista!”

Non lo segnalerò a nessuno dei due. Hanno già la soluzione in tasca, sanno già tutto.

 

2 Responses to 38 anni dopo

  1. RDV ha detto:

    Per la prima volta, oggi ho pensato che arriverà l’ora in cui smetterò di remare, uscirò dal fiume, mi siederò sulla sponda …e guarderò passare la massa maschile, travolta dalla corrente.

  2. Sandro ha detto:

    >>>
    Non lo segnalerò a nessuno dei due.
    >>>

    E fai bene, tanto è inutile.
    Purtroppo gli uomini odierni sono quello che sono e non c’è assolutamente niente da fare.
    Inevitabilmente destinati a diventare “il secondo sesso”.
    Solo allora si sveglieranno.
    Forse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: