Un po’ di vendetta, grazie!

VENDETTISMO

la faida sociale del XXI secolo



Dove ci sono vittime corrono veloci i parenti e dietro loro i giornal-giustizialisti a chiedere …giustizia.
.
E chi non la vuole la giustizia? Tutti vogliamo che i responsabili paghino, soprattutto quando imputati sono gli altri. Noi per fortuna stiamo in tribuna e i rigori non li sbagliamo mai. A Ronaldo succede.
.
Ma come possono i parenti chiedere giustizia? Quella chiesta e praticata dai consanguinei ha sempre avuto un altro nome. Vendetta si chiamava e la faida era ciò che partoriva.
.
Siamo nell’era del vendettismo eruttato dal rancore, dall’infantilismo, dalla femminilizzazione, dalla presunzione e dall’innocentismo, patologie universali.

Orrore alimentato  ogni giorno dai media che sparano in prima pagina l’appello alla vendetta dei parenti e del popolo “innocente”. Poi arrivano i demagoghi a far messe di consensi roteando le manette.  
.
Da Viareggio alla Thyssen, da Rigopiano al Morandi, ad ogni crollo, frana, terremoto o alluvione tutti implorano “giustizia”. Carichi di sdegno salgono sul trono delle vittime ad emettere sentenze contro chi, per dolo o per colpa, per necessità o per caso, ne ha avuto a che fare.
.
Perciò gridai:  “Maledetti coloro che hanno fame e sete di giustizia!”

…vogliono solamente un sorso di vendetta. 

 

11 Responses to Un po’ di vendetta, grazie!

  1. Sandro ha detto:

    Non è finita qui…
    https://www.imolaoggi.it/2020/07/18/epidemia-dolosa-presentata-denuncia-contro-conte-lamorgese-e-speranza/
    >>>>>>
    Epidemia dolosa, presentata denuncia contro Conte, Lamorgese e Speranza
    Ssabato, 18, luglio, 2020

    Di avv. Alfredo Lonoce

    In data 15 luglio 2020, come preannunciato, è stata depositata, la denuncia, sottoscritta da me e dal Prof. Avv. Augusto Sinagra, contro Giuseppe Conte, Luciana Lamorgese e Roberto Speranza affinchè siano accertati eventuali profili di responsabilità a loro carico per diffusione dolosa dell’epidemia Covid-19 (art.438 cod.pen.) in relazione alla decisione di lasciare ancora aperti i porti italiani consentendo oltre all’immigrazione clandestina, l’ingresso di persone affette da Coronavirus che potrebbero diffondere nuovamente il contagio nel territorio italiano.

    Metto a disposizione di tutti coloro che volessero aggiungersi all’iniziativa il contenuto della suddetta denuncia, precisando che la sua pubblicazione è consentita, atteso che la Cassazione, sezione I penale, con la sentenza 4 maggio 2017, n. 21290, ne ha affermato la liceità, rilevando che, senza incorrere nella violazione degli artt. 684 cod. pen. e 114 e 329 c.p.p., è consentita la pubblicazione di una denuncia in quanto la denunzia scritta da una parte e da questa presentata ai pubblici ministeri o alla polizia giudiziaria non può essere considerata alla stregua di atto “compiuto” da costoro. Infatti non possono rientrare nella categoria del segreto i documenti che non siano stati compiuti dal pubblico ministero o dalla polizia giudiziaria.

    https://www.studiolonoce.it/articoli/esposto-denuncia-penale
    >>>>>>

  2. Sandro ha detto:

    Rino, leggi qua.

    https://www.noidenunceremo.it/
    >>>>>>
    Noi Denunceremo – Verità e giustizia per le vittime di Covid-19

    Il Comitato Noi Denunceremo – Verità e giustizia per le vittime di Covid-19 nasce per un bisogno di giustizia e di verità, per dare pace ai nostri morti che non hanno potuto avere una degna sepoltura Chi ha sbagliato dovrà rispondere alle nostre domande e assumersi le proprie responsabilità.
    Chiediamo Giustizia.
    >>>>>>

    https://www.open.online/2020/07/13/coronavirus-ultime-notizie-13-luglio/
    >>>>>>
    Noi Denunceremo – verità e giustizia per le vittime di Covid-19. È questo il nome sotto cui hanno scelto di unirsi alcune delle persone che hanno perso un parente tra le province di Bergamo e Brescia durante l’epidemia di Coronavirus. L’obiettivo del comitato, come si legge dal suo sito ufficiale è quello di «dare pace ai nostri morti che non hanno potuto avere una degna sepoltura». Per il 13 luglio è previsto anche un #DenunciaDay con appuntamento alla Procura della Repubblica di Bergamo.

    Nelle ultime ore il comitato ha inviato una lettera a Ursula Von der Leyen, presidentessa della Commissione Europea, e a Ròbert Ragnar Spanò, presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo. Nel documento viene chiesto all’Unione europea di vigilare sulle indagini: «Vi scriviamo per chiedere la vostra supervisione sulle indagini in corso in Lombardia, che stanno seguendo centinaia di denunce legali presentate ai pubblici ministeri in tutta la regione. In Lombardia, sembrano esserci segni di indicibili crimini contro l’umanità».
    >>>>>>
    ——————–
    >>>
    In Lombardia, sembrano esserci segni di indicibili crimini contro l’umanità».
    >>>

    • RDV ha detto:

      Siamo alla repellenza.
      Notare che anche su questo tema non c’è un intellettuale, un sociologo, un filosofo, un parafilosofo che osi schierarsi contro.
      .
      E chi oserebbe denunciare il vendettismo? Chi oserebbe parlare contro i “parenti delle vittime”? Contro la “giustizia”?
      .
      Nessuno vuole essere liquidato come “difensore dei criminali”.
      .
      Noi osiamo. Come osiamo da sempre sull’altra questione (che peraltro è connessa a questa, e molto…) Ne parleremo.
      .
      Ma siamo voci nel deserto.
      .
      Cito ancora Schopenhauer: “La cosa più importante in filosofia è il coraggio”. (Non lo è di certo la conoscenza della storia della filosofia,
      che è roba buona per le carriere accademiche, non per le grandi avventure intellettuali).

      • Sandro ha detto:

        >>>
        Notare che anche su questo tema non c’è un intellettuale, un sociologo, un filosofo, un parafilosofo che osi schierarsi contro.
        >>>
        >>>
        Ma siamo voci nel deserto.
        >>>

        Sì, come sempre.

    • Sandro ha detto:

      https://www.open.online/2020/07/15/coronavirus-ultime-notizie-15-luglio/
      >>>
      Il comitato Noi Denunceremo di Bergamo: «Quereleremo chi dice che attacchiamo medici e infermieri»
      >>>
      >>>
      Il comitato “Noi Denunceremo” di Bergamo, che riunisce i parenti delle vittime del Coronavirus, ha fatto sapere che farà partire querele nei confronti di «di alcuni esponenti politici (e non solo)» da cui sono stati «costantemente tacciati di condurre una caccia alle streghe verso medici ed infermieri, che sono stati, a nostro avviso, le prime vittime di questa tragedia».

      Secondo il comitato, chi si «ostina» ad affermare che Noi Denunceremo sia nato per attaccare l’operato dei medici e degli operatori sanitari più in generale «lo faccia in totale malafede e in maniera strumentale».
      >>>
      >>>
      «Siamo convinti che le denunce da noi depositate in Procura saranno la base di una vera e propria riforma del sistema sanitario lombardo a totale beneficio di medici e pazienti», hanno scritto i componenti, che, in più hanno sottolineato come abbiano «totale fiducia nell’operato della magistratura», con la quale stanno «proficuamente» collaborando attraverso centinaia di esposti verso ignoti.

      «Fino al giorno del verdetto del giudice – hanno aggiunto – non ci sentiamo di assolvere,tranne gli operatori sanitari chiamati a combattere a mani nude un nemico armato fino ai denti. Tanto meno condanneremo, prima che lo faccia un giudice, l’operato del Governo e della Regione Lombardia».
      >>>

  3. RDV ha detto:

    Sulla vendetta avevo già scritto altro.
    Vedi ora ad es. Genova. Al popolo desideroso di vendetta venne promessa la testa di qualcuno in carne ed ossa. I Benetton vanno benissimo, ricchissimi e famosi, capro espiatorio perfetto. La loro testa deve penzolare dal nuovo ponte. Non importa se ciò possa costarci miliardi. Bisogna nazionalizzare, adesso. Faceva parte del programma politico di qualcuno? No assolutamente. E’ “venuto in mente” dopo.
    .
    Se le autostrade fossero pubbliche non succederebbe che…
    .
    …infatti sul fiume Magra è andato giù di botta un ponte di 5 campate, senza morti grazie alla quarantena. Era pubblico. … dunque non resta che privatizzare.
    .
    Demagoghi, emissari del diavolo, seduttori delle masse. Pestilenza.

    • Sandro ha detto:

      L’unica reale soluzione a tutto ciò è lui, l’asteroide:

      Perché solo un asteroidie potrà “salvare” la specie umana, ovvero una specie maledetta che non sarebbe mai dovuta esistere.

      • RDV ha detto:

        Infatti. Neanche una guerra nucleare risolverebbe il problema. Al massimo potrebbe fare un paio di miliardi di morti. Forse 3, forse 4, forse 5. Ma ne resterebbero altri 5-4-3. Tre: pur sempre di più di quanti fossimo quando io nacqui. Perciò…

  4. RDV ha detto:

    Grazie.
    Il virus ha dato la stura all’irrazionalismo totale delle masse-pecore e dei pastori-demagoghi. Abbiamo visto e sentito di tutto. Non solo in Ita ma ovunque nel mondo. E pensare che fior di filosofi giurarono che gli umani sono razionali. Ed io a suo tempo pensai che fosse vero.
    Scimmie nude, vestite. Punto.

    • Sandro ha detto:

      Rino
      >>>
      E pensare che fior di filosofi giurarono che gli umani sono razionali
      >>>

      Già…
      Nondimeno, per quanto mi riguarda, posso dirti che già da giovanissimo consideravo gli umani altamente irrazionali.
      Il solo fatto che milioni, miliardi di persone potessero credere all’esistenza di un “dio buono, giusto, onnipotente e onnisciente” era per me una prova inconfutabile dell’irrazionalità della specie umana.
      All’epoca c’era un solo essere (immaginario…) che consideravo razionale, ovvero “Il signor Spock”…

      https://it.wikipedia.org/wiki/Spock

      Sai, oltre che di scienza sono stato un grande appassionato di fantascienza.
      Ed infatti l’Enterprise è l’astronave che avrei voluto avere…

  5. Sandro ha detto:

    Bel pezzo, che condivido al 100%.
    Aggiungo la questione Covid-19, dove il responsabile dei tanti morti – in Italia come nel resto del mondo – non è il virus (virus che esistono da miliardi di anni e che nel corso della Storia hanno fatto danni immensi), bensì il tot politico (un esempio: Conte), il presidente della regione, il medico, lo scienziato, tizio, caio, sempronio e pinco pallino.
    I “veri assassini” sono loro e non il Covid-19…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: