Biot: “Vevgogna, vevgogna, vevgogna…!”

Finché c’è pace c’è speranza…

Un militare che venda info più o meno riservate ad una potenza straniera sarebbe un traditore. In altri tempi andava alla forca e ancor oggi in altri luoghi (magari in Russia…) finisce dentro per sempre.

vevgogna.
Avrà tradito la Patria ma, guarda un po’, non l’ha fatto nel suo interesse. Si è venduto, ha commerciato segreti, ma lo ha fatto per altri. Moglie e figli. E quattro cani. Pare che in famiglia si siano chiesti: “Che ne sarà di noi?” Quel che sarà di lui invece è ovvio: festa grande dietro le sbarre. Con la vevgogna addosso.

Dicono che ne portasse a casa 3.000 al mese. Milioni se li sognano. Chi lo ha indotto dunque, spinto, costretto ad un tale passo? All’onta e alla rovina… chi?  Chi li ha voluti i 4 cani? Che siano stati gli “innocenti”…?

E’ facile essere innocenti quando non vi è motivo per rendersi colpevoli perché nella colpa incappa qualcun altro. Quello che deve provvedere in modo lecito e degno ovvero illecito e indegno al pane e al companatico di tutti. Alle necessità e poi anche ai capricci delle aspettative crescenti, del confronto e dell’invidia per quelli che hanno di più. E che bisogna emulare a qualsiasi costo,  purché – il costo – lo saldi il padre-padrone.

Come sempre, il malloppo diviso equamente (cioè il 75% a lei). Le manette per lui.

Questo è il fondamento della pace tra i sessi.

Non avete idea di cosa sarà la guerra.

7 Responses to Biot: “Vevgogna, vevgogna, vevgogna…!”

  1. DanieleV ha detto:

    Mi ricordo quando, nel 2008, scoppiò la crisi dei mutui subprime negli USA, che poi si è riverberata sul resto del mondo con le conseguenze che ben conosciamo. In pratica, la bolla si fondava su prestiti concessi a persone del ceto medio, in stragrande maggioranza uomini, per poter accedere alle delizie della classe più alta (villetta, macchinona, vacanze ad Aspen, eccetera), mutui però che i fruitori non sarebbero mai stati in grado di estinguere, da cui il casino. Ricordo i commenti tra gli amici, i parenti, i casuali compagni di viaggio che incontravi nello scompartimento del treno, che suonavano essenzialmente così: ma quanto sono stupidi gli americani, ma come pensavano di poter restituire i soldi, tutto per farsi la villetta monofamiliare, il SUV, la bella vacanza… Certo, a guardarlo bene l’americano medio non sembra essere particolarmente sveglio ma, lasciando da parte il fatto che da questa parte dell’oceano non ce la caviamo poi tanto meglio, nessuno si è mai chiesto seriamente perché tutti questi uomini, persone normali della classe media e medio-bassa, si sia gettata nelle fauci del mostro. Sono stupidi, e abbiamo risolto il mistero. A nessuno è mai venuto il sospetto che finito il college se non ti fai subito la macchina la fidanzata magari ti lascia perché sei un “loser” (che noi traduciamo come sfigato, ma l’etimologia inglese è molto più illuminante). Non te la puoi permettere, non come tuo padre e tuo nonno, e quindi ti apri un bel mutuo, non capisci bene quello che ti ha spiegato l’agente finanziario, ma era così convincente… E poi, una volta sposato, mica puoi costringere la tua bella a restare in appartamento, serve la villetta monofamiliare come in ogni telefilm americano che si rispetti, non puoi certo farle fare questa figura: e vai col mutuo per poter rispettare il cursus honorum anche con uno stipendiuccio precario. Poi arrivano i bambini, serve il SUV, sennò lei chi la sente… ed è meglio evitare un divorzio ché lì sei davvero rovinato (ormai anche qui, a dire il vero). E poi le vacanze, il college per i ragazzi quando cresceranno, e poi, e poi… con la dolce metà pronta a rinfacciare ogni minima mancanza rispetto agli amici del giro. Infine arriva il patatrak, perché gli americani sono stupidi. Gli americani uomini, s’intende.

    • RDV ha detto:

      Marx disse (sbagliando) che la storia è solo storia della lotta di classe, mentre è un intreccio di confronti e scontri tra le tre dimensioni della società: classi, identità (stati, culture, religioni, etnie,…) e sessi. La lettura unidirezionale unidimensionale è sbagliata. Tuttavia la si può adottare (sapendo che è parziale) allo scopo di analizzarne l’evoluzione particolare, specifica. Come dire che un corpo non è solo l’insieme dei muscoli, non è solo il sistema nervoso, o digestivo etc. ma è lecito analizzare i diversi sistemi separatamente. Bene.
      Noi abbiamo già iniziato ad esaminare la storia sulla base del conflitto tra i sessi, costrettivi dal femminismo. Le Ariene hanno aperto questo terreno di scontro. Noi siamo in ritardo, increduli che si potesse giungere a tanto. La ricostruzione della storia collettiva e dei rapporti individuali dal punto di vista del conflitto dei sessi (femina homini lupa) lascerà stupefatti gli uomini del futuro, per le implicazioni tremende che avrà.
      Ad esempio se ne ricaverà l’innocenza di Biot e la colpevolezza della sua ex. Biot è colpevole rispetto al conflitto identitario (nazione vs nazione) ma innocente e vittima rispetto a quello dei sessi.
      Stiamo facendo molto, ma moltissimo è da fare. E bisognerebbe raccogliere tutto in alcune opere unitarie da mettere anche nel cartaceo (la carta resta, gli elettroni evaporano…).

    • RDV ha detto:

      Piccolo quadro di una realtà tragica che interessa masse di uomini. Non solo in USA ovviamente.

  2. RDV ha detto:

    Potrebbe sfuggire il significato di “vevgogna”. E’ quanto disse il figlio di Sordi quando la famiglia seppe da dove proveniva il megareddito del padre. Quando poi si trattò di scegliere tra la morale ( con l’onore) e l’opulenza… la “vevgogna” scomparve. Questo non è un articolo contro Biot, ma contro gli “innocenti” e soprattutto contro la cecità che ci impedisce di vedere quale sia la causa di moltissime rovine maschili.

    • Sandro ha detto:

      >>>>>>
      Potrebbe sfuggire il significato di “vevgogna”. E’ quanto disse il figlio di Sordi quando la famiglia seppe da dove proveniva il megareddito del padre. Quando poi si trattò di scegliere tra la morale ( con l’onore) e l’opulenza… la “vevgogna” scomparve.
      >>>>>>

      Sì, Rino, l’avevo capito al volo.
      Qualcosa di simile lo fece uno dei figli (viziati) di un mio datore di lavoro deceduto un paio di anni fa…

      • RDV ha detto:

        Ovviamente. Ma l’ho scritto perché può arrivare qualche pivello che crede di sapere e non voglio dover chiarire poi che la vergogna non riguarda il malcapitato che si è rovinato per un pugno di dollari che non gli avrebbero certo risolto la vita . Che i 4 cani li abbia voluti lui non ci credo neanche se me lo giura.

  3. Sandro ha detto:

    Poco fa, su un quotidiano nazionale, ho letto un articolo scritto da una delle innumerevoli scienziatesse che ammorbano la nostra società, la quale concludeva che “gli italiani non cambiano mai”. (*)
    Et voilà!

    ——————–

    (*) Ovviamente gli italiani di sesso maschile, i quali, si sa, non subiscono minimamente l’influenza della controparte femminile…
    Ripeto: solo un asteroide potrà “salvare” la specie umana, ossia una specie maledetta che non sarebbe mai dovuta esistere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: