I caduti dell’ultima Patria

.

Nel solo XX Secolo decine di milioni di soldati innocenti sono morti difendendo la Patria da altrettanti invasori (la maggior parte non meno innocenti, a dire il vero). Mentre disonoriamo i mandanti dei secondi, onoriamo senza riserve almeno i primi, caduti per la salvezza collettiva.

A tal fine (la nuova salvezza collettiva) è necessario che tutti gli accusati di reati antifemminili vengano condannati e che non vi siano attenuanti per nessuno, mai. Innocenti o colpevoli che siano, perché in realtà non possono essere innocenti. Non lo sono perché hanno rifiutato e rifiutano scientemente di capire, di ammettere, di riconoscere la cruda verità che pur si para loro innanzi da decenni. La loro colpa sta nel credere di vivere in un mondo che non esiste; per dirla con i Redpillati: nel continuare a scegliere la pillola blu. Questa è la loro colpa.

.

Perciò quelli che fanno festini a base di droga e sesso (anziché a base di digiuno, penitenza e meditazione) quelli che mettono le mani sul sedere della passante, quelli che fanno complimenti non graditi (giacché ormai non sono più graditi), quelli che non frenano gli “sguardi insistenti” o che fischiano dai ponteggi, tutti quelli che credono A, credono B, credono …Z, tutti costoro devono essere colpiti e cadere. Nessuna assoluzione, nessuno sconto.

Non è cinismo questo, non è follia, è la presa d’atto che senza i fratelli Ryan saremmo tutti nelle stalle di Hitler. Ora, se milioni sono caduti per salvarci dal male assoluto, prendiamo atto che milioni devono cadere per salvarci dall’aggressione dell’Ultimo Bene.

Per gli idolatri della pillola blu, nessuna assoluzione, nessuna attenuante. Non c’è altra strada.

4 Responses to I caduti dell’ultima Patria

  1. ericlauder ha detto:

    Esatto.
    E’ necessario che una gran quantità di beoti venga colpita perché gli uomini possano svegliarsi.
    E’ per questo che al sottoscritto non frega molto di difendere chi combina delle “marachelle”, e poi è una cosa che manca totalmente di dignità – prendi ad esempio le leggi francesi contro gli approcci per la strada: io trovo patetico e autolesionista insistere con l’argomentazione trita e ritrita che “è male condannare certe cose” e “ma così i rapporti umani…”.
    Io preferisco invece di fare terra bruciata, come fecero i russi di fronte all’avanzata di Napoleone, che si traduce in “se le donne sono tutte santarelline che si sentono molestate, allora io le ignoro totalmente”.
    Se noi che siamo il Male evitiamo queste cose, gli unici colpiti saranno i loro stessi alleati e sostenitori. Il femminismo inizierà a mangiare se stesso.

    • RDV ha detto:

      Mi pare che non ci sia altra strada.

      • ericlauder ha detto:

        E’ inevitabile.
        D’altronde ogni bambino piccolo deve scottarsi per capire che il fuoco brucia, quel che si spera è che non si procuri grossi danni: c’è una bella differenza tra toccare con la punta del dito la fiamma di una candela e infilare un intero braccio nel caminetto acceso.
        Io credo che il nostro compito sia far si che accada la prima e non la seconda, e preparare pure un po’ di crema da stendere sulla bruciatura.

  2. RDV ha detto:

    I caduti dell’ultima Patria. Ossia, quelli che devono necessariamente cadere per la salvezza della “Patria” fondamentale, la struttura sociale di base su cui si reggono le altre, la Patria dei padri, quella degli uomini. Perciò la maiuscola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: