Homo sine BMW

^^^

“Preferisco piangere sul sedile di una BMW che ridere a cavalcioni della tua bici”.


…disse – cruda – la modernizzata Chung Guo Nuhai alla trasmissione Cuori Aperti della Tv di Shanghai.

Non si dicono queste cose, non ci si denuda in questo modo. Non adesso almeno, non è ancora il tempo. E per salvare le apparenze il  regime interviene a “moderare”  lo show.

Guasti della Quinta Modernizzazione o voce dal cuor fuggita?…come se davvero Lei avesse la soluzione dove Tu hai il problema…


Homo sine pecunia imago castitatis

RDV

Annunci

5 Responses to Homo sine BMW

  1. Peppe ha detto:

    Ancora co’ ste paranoie spacciate per QM, vedo…

    Conosco tipi con la BMW che non hanno mai visto il pelo di una figa in vita loro e tipi che non hanno neanche la bici che hanno una normalissima vita sessual-sentimentale.

    Le parole di una singola troietta non fanno testo. Ma poi, anche se così fosse, chissenefrega? Ci sono problemi molto più importanti nella vita.

    PS: Già so che questo commento non sarà pubblicato. 🙂

    Tra l’altro ci sarebbe anche da dire a troiette del genere che nessuno impedisce loro di andare a lavorare e guadagnare i soldi per comprarselo un BMW. Non vedo perché mai il BMW devrebbe appartenere per forza a un uomo…

  2. Rino ha detto:

    SPREGEVOLE E’ L’IPOCRISIA,NON LA FRANCHEZZA.

    Infatti. Il problema consiste precisamente nel depistaggio operato dalla cultura occidentale sui veri fondamenti del reciproco c.d. “amore”. Termine che, a mio parere, è in se stesso fuorviante e andrebbe semplicemente abolito. Con esso infatti si nasconde sempre quel che è (la verità effettuale) sotto la coltre di quel che dovrebbe essere, di quel che sarebbe bello fosse, ma non è.

    Machiavelli diceva: chi invece di occuparsi di ciò che è si interessa di ciò che dovrebbe essere …va incontro alla rovina.

    Più chiaro di così.

    RDV

  3. Salar de Uyuni ha detto:

    Si tratta di onestà:non è grave che lei lo dica,è grave che nessuno e soprattutto nessuna lo ammetta,è grave che pur essendo un fatto di pubblico dominio,raramente viene ”rinfacciato”,ed è doppiamente grave che nella nostra cultura si attribuiscano virtù di ”romanticismo” alla donna,quando semmai è l’uomo a essere romantico e ad aver inventato il romanticismo,come aveva fatto notare Ida Magli.
    Questo non è una semplice conseguenza del ”lavaggio del cervello operato dal femminismo”,ma è una distorsione propria della cultura occidentale in cui gli uomini hanno proiettato sulle donne le loro qualità migliori,e su cui il femminismo ha trovato terreno fertile,basti pensare alla Beatrice di Dante,o più recentemente alla Lucia di Manzoni,definita da lui ”la parte migliore della mia anima”,la quale rifiuta Don Rodrigo per un Renzo qualsiasi,le donne dei romanzi occidentali ridono tutte sulla bicicletta…C’è un lavoro di proiezione molto forte in occidente,la donna viene descritta in quella maniera(su cui poi ha posto il sigillo definitivo il femminismo,tacciando di sessista o misogini chiunque dia una descrizione delle donne in base alla propria esperienza),e i ragazzi si comportano regolandosi su quello stereotipo,le ragazze poi specularmente hanno gioco facile nel dissimulare la loro vera natura.
    In oriente una lirica come quella occidentale dove sulla donna vengoo proiettati dei valori positivi o addirittura salvifici, non esiste,nè è mai esistita,per cui una ragazza cinese CON UN’INGENUITA’ UN CANDORE E UNA ONESTA’ CHE FANNO INVIDIA ALLE COLLEGHE OCCIDENTALI DESCRIVE CIO’ CHE SENTE DENTRO DI SE’,CIO’ CHE DESIDERA,CIO’ CHE VUOLE,CIO’ CHE E’,pertanto non va criticata ma lodata,perchè ognuno ha il sacrosanto diritto di desiderare ciò che vuole(lo dico da occidentale liberale),UN UOMO SA DENTRO DI SE’ CHE SPREGEVOLE E’ L’IPOCRISIA,NON LA FRANCHEZZA,e costei ha manifestato un’atteggiamento francamente maschile,ha detto ciò che pensa,senza dissimularlo…
    Uno degli atteggiamenti più odiosi che io infatti ritrovo nel femminismo è quella costante dissimulazione,tu dici:”la prostituzione va legalizzata,perchè a differenza del matrimonio è l’unico contratto onesto tra uomo e donna in cui le clausole non possano cambiare prima durante e dopo la relazione”e le femministe subito:”voi maschi avete una concezione così gretta del rapporto uomo-donna non capite l’amore…” e di fronte a ciò non si sa se ridere o piangere…sapranno bene che cos’è l’amore quel 80% di donne che lasciano il marito dopo che lui è stato licenziato…
    Le donne parlano dell’amore come una cosa che gli appartiene,che hanno inventato loro,ma uno dei grandi temi della questione maschile è appunto il riappropriamento di ciò che è nostro,anche l’amore,mettendo da parte tutti quei machismi che non sono riflesso di una presunta ”società patriarcale”,ma IL PUDORE DI CHI HA PROVATO PER DAVVERO QUEL SENTIMENTO BRUCIANTE,PUDORE SENZA IL QUALE COME DISSE LO SCRITTORE GIAPPONESE YUKIO MISHIMA L’AMORE ROMANTICO NON POTREBBE ESISTERE,metto il link al suo scritto sul vecchio forum http://questionemaschile.forumfree.it/?t=39983554

  4. Wang Mang ha detto:

    In Cina è normale che le aspettative delle donne si riverberino sulla disponibilità economica di un uomo, anche se il comportamento della partecipante a Fei cheng wu rao (il nome della trasmissione) non è stato gradito da molte spettatrici. Ricordo una relazione avuta con una ragazza cinese: ad un certo punto mi chiese se avessi la disponibilità economica a mantenerla. Sono cose che non mi sorprendono.

  5. Betaman ha detto:

    Comunque era:
    Homo sine pecunia est imago mortis
    che è ancora peggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: